"Non smettere di scolpire la tua propria statua" (Plotino, Enneadi I 6, 9, 13)

sabato, novembre 30

Nuova pubblicazione: Enrico Peroli, La trasparenza dell'io e l'abisso dell'anima. Sul rapporto tra platonismo e cristianesimo


Il tema del rapporto fra platonismo e cristianesimo è stato introdotto e sviluppato a partire dalla prima età moderna, declinandosi perlopiù come antiplatonismo. Questo volume, attraverso un’analisi storica, dopo aver delineato i tratti fondamentali di tale recezione critica degli studi patristici si sofferma sul controverso concetto di “platonismo cristiano”, cercando di mostrare, con approccio filologico ai testi, l’influsso profondo della tradizione platonica nell’elaborazione di alcuni motivi centrali della riflessione cristiana. Questioni come la comprensione dell’uomo e di Dio, la concezione del Fondamento divino della realtà e la Trinità, sono assunte in queste pagine come punti decisivi di osservazione del confronto avvenuto fra la teologia cristiana dei primi secoli e la filosofia greca, in una dialettica di sfida e trasformazione.

Un saggio che analizza il tema dell'anima nelle sue origini antiche e negli sviluppi moderni, alla luce del dibattito sul platonismo o sull'antiplatonismo cristiano a partire dall'età moderna e contemporanea.


ENRICO PEROLI insegna Storia della filosofia morale presso l’Università di Chieti. Si è a lungo occupato di filosofia antica e di tradizione cristiana dei primi secoli. Fra le sue pubblicazioni: Il platonismo e l’antropologia filosofica di Gregorio di Nissa (Milano 1993); Agostino, Opere antiariane (Roma 2000); Dio, uomo e mondo. La tradizione etico-metafisica del platonismo (Milano 2003); Le bien de l’autre. Le rôle de la philia dans l’éthique d’Aristote (Paris 2003). Presso Morcelliana: Essere persona. Le origini di un’idea tra grecità e cristianesimo (2006).

Acquista sul sito de "La Morcelliana": qui


Nessun commento: