"Non smettere di scolpire la tua propria statua" (Plotino, Enneadi I 6, 9, 13)

sabato, gennaio 24

Preghiera a-tea

Concedici, o Signore, i paradisi del Nulla,
i giardini della tua primavera.
Signore che fai della notte un mattino,
il mattino che paghiamo con le monete luminose degli astri,
astri della notte, guida degli erranti, degli erranti verso l'infinito,
che cos'è il cielo se non l'infinita via verso il nulla?
E che è il nulla, se non un ritorno, il Tuo ritorno?
Che cos'è l'infinito se non un ritorno?

Andrea Emo


Nessun commento: